7-mag-2018

Come si costruisce una pila al limone.

Si può accendere un led usando dei limoni?
Per quanto sia incredibile, la risposta è “Sì!”

Si può accendere un led usando dei limoni?Per quanto sia incredibile, la risposta è “Sì!”

La natura spesso ci sorprende con la sua capacità di offrire energia. Ci ritroviamo a guardare il mondo con gli occhi di un bambino alla scoperta di tutte le potenzialità e possibilità che offre: così, curiosando tra frutti e ortaggi abbiamo scoperto che i limoni, così come le arance, i mandarini ma anche le patate, hanno delle caratteristiche straordinarie.

Questo esperimento spiega in modo semplice e immediato come accendere un led costruendo una pila... al limone! Per la sua esecuzione abbiamo scelto materiali di facile reperimento per realizzarlo a casa con semplicità insieme ai bambini: avrete un effetto WOW!

Qual è il meccanismo che regola e fa funzionare le comuni pile? Scopriamolo insieme nel video!

Visualizzazioni:

07/05/18

Limoni Esperimento

849110

Ecco cosa serve per il nostro esperimento…elettrizzante!
Occorrente:

  • 5 limoni
  • 5 monete di rame
  • 5 chiodi zincati
  • 6 cavetti di rame con coccodrilli
  • Un led
  • Un coltello

Procedimento

Inserire in ogni limone un chiodo di zinco e una moneta di rame. Per facilitare l’inserimento delle monete, consigliamo di effettuare con un coltello una piccola incisione sui limoni. Disporre i limoni in fila, avendo cura di alternare rame e zinco.

Utilizzare i cavi per collegare i limoni tra loro. Il primo e l’ultimo limone avranno un cavo con un’estremità libera: se è stata rispettata l’alternanza di rame e zinco, uno dei due cavi avrà all’altra estremità una moneta, l’altro un chiodo di zinco

Collegare i due coccodrilli rimasti liberi al led, rispettando le polarità di quest’ultimo: la “gambetta” più lunga -il polo positivo- deve essere collegata alla moneta di rame, quella più corta -il polo negativo- deve essere collegata al chiodo di zinco.

E ora…LUCE!

Perché il led si illumina?

La pila al limone non è altro che un generatore di corrente elettrica, capace di trasformare l’energia chimica in energia elettrica. Lo zinco e la moneta rappresentano, rispettivamente, il polo negativo e positivo della pila. L’energia viene prodotta dal flusso continuo di elettroni che va dal polo negativo al polo positivo attraverso il succo di limone, che rappresenta la soluzione elettrolitica, mentre i fili con i coccodrilli servono a condurre l’energia sino al led per illuminarlo.

Vi è piaciuto il nostro esperimento? Seguiteci su Ricercamondo, presto vi proporremo nuovi spunti per scoprire assieme ai vostri bambini i piccoli e grandi segreti della scienza!