L'idea

Il Ricercamondo è un’isola fantastica dove i bambini per un giorno si trasformano in ricercatori.

Un viaggio straordinario per vivere in prima persona un’esperienza che migliora le capacità analitiche e pratiche, e che stimola la curiosità, la creatività e il lavoro di squadra.

Fare domande, formulare ipotesi, condurre esperimenti e giungere a conclusioni basate sull’osservazione e sulle prove: questo è il metodo scientifico, la vita quotidiana di ogni ricercatore.

Per questo Ricercamondo è un vero e proprio gioco di ruolo, perché la teoria non basta: la curiosità è un istinto innato, ma va coltivata giorno dopo giorno, imparando a fare le domande giuste per trovare le risposte giuste.

Visualizzazioni:

20/10/16

Henkel Ricercamondo

719206

Il progetto

Ricercamondo nasce per facilitare l’apprendimento del metodo scientifico, attraverso la partecipazione diretta allo svolgimento delle attività di ricerca. La pratica è infatti la modalità più funzionale ed efficace per l’apprendimento. 

Per avvicinare i bambini alla scienza è importante far vivere loro – almeno per un giorno – la quotidianità dei ricercatori, calandoli all’interno di un gioco che riproduce fedelmente la realtà: per questo Ricercamondo prevede l’utilizzo di occhiali protettivi, camici, provette e semplici strumenti di misurazione e analisi. 

Il percorso educativo

I bambini sono curiosi per natura: l’insegnante, così come il genitore, ha un ruolo importante nel stimolare e mantenere viva ogni curiosità.

Nel percorso Ricercamondo l’adulto rimane un osservatore attento che accompagna il bambino a ogni piccolo passo, evitando di impartire istruzioni ma anzi alimentando le domande, stimolando la formulazione di ipotesi e aiutando a trovare la risposta.

Le regole d’oro del ricercatore:

  1. Formulare una domanda
  2. Cercare il modo per trovare una risposta
  3. Sviluppare un’ipotesi
  4. Allestire un esperimento
  5. Eseguire l’esperimento
  6. Osservare e documentare le evidenze
  7. Valutare i dati
  8. Trarre le conclusioni: l’ipotesi si è rivelata giusta?
  9. La domanda iniziale ha ricevuto risposta?

Al cuore della conoscenza

Osservare, indagare, domandare sono azioni che guidano quotidianamente gli esseri umani nella loro crescita personale e sociale.

Ogni giorno le nuove esperienze e le piccole e grandi scoperte spingono adulti e bambini a rinnovare il pensiero e a trovare nuove strategie per comprendere il mondo.

La curiosità è proprio il motore della scoperta, ed è un dono innato per tutti gli esseri umani, una forza potentissima capace di generare domande e la volontà di cercare risposte.

Come stimolare la curiosità a casa

Per un bambino la curiosità innata è essenziale, e deve essere incentivata quotidianamente.

Bisogna mettere i bambini nella condizione di poter esplorare autonomamente il mondo, di correggersi di fronte agli errori e di sviluppare un naturale amore per la scoperta.

Il metodo Ricercamondo e gli articoli contenuti nella sezione Crescere curiosi vogliono essere un incoraggiamento e un manuale pratico per tutti gli adulti che hanno a cuore la protezione del dono più importante dell’essere umano, la curiosità.